Books

Voce su Tela, il libro per bambini che racconta di come l’arte ha salvato la vita di Clara Woods

13/12/2020

Bionda, occhi azzurri e un sorriso contagioso. Adora farsi fotografare e si sente un po’ modella.  La vita però con Clara non è stata generosa, tutt’altro … l’arte è stata la sua salvezza, e dipingendo la sua vita è cambiata. Vi raccontiamo la sua storia.

Clara è nata a Firenze nel 2006. I dottori scoprono che ha avuto un ictus perinatale e le prospettano un’esistenza da vegetale, ma i genitori riescono ad accompagnarla lungo un programma di riabilitazione in cui Clara, mostrando una forza e una determinazione inimmaginati, sorprende tutti con continui progressi. In un percorso alla ricerca di qualcosa che le permetta di inserirsi nel mondo, manifesta un inaspettato talento per la pittura.

Nel 2018 la prima personale a Firenze. Poi Roma, Londra, Miami, Kobe. Ma lei ha un sogno:  una personale a New York, come Frida Khalo, a cui si è ispirata fin dal primo dipinto su tela.

Chi è Clara Woods, la piccola artista che si ispira a Frida Khalo

Questa è la storia di Clara Woods, la prima artista minorenne in Italia che, a soli 12 anni, riceve il consenso dal giudice per l’apertura di partita IVA, iniziando così a realizzare i suoi sogni. Le sue opere sono quotate sul mercato internazionale, vendute in Europa e oltreoceano.

“Clara non parla, non legge e non scrive ma comprende perfettamente tre lingueci racconta Bettina, la mamma di Clara che ha voluto scambiare quattro chiacchere con noi per raccontarci del meraviglioso percorso della sua bambinadurante tutta la gravidanza non ho sospettato di nulla, ci siamo accorti che qualcosa non andava quando Clara aveva circa 7 mesi: ci hanno detto sarebbe stata un vegetale”.

Oggi Clara ha 14 anni, una parte del suo corpo non funziona come dovrebbe, non ha la vita sociale che un ragazzina della sua età dovrebbe avere e la complicata situazione dovuta alla pandemia che stiamo vivendo non le è certo di aiuto. Eppure, il suo sorriso dice tutto il contrario. Il suo sorriso racconta di una ragazzina serena, una ragazzina consapevole di aver saltato a piè pari un enorme ostacolo e di esserselo lasciato alle spalle e, con la grinta tipica dei giovani, si sta conquistando pezzo dopo pezzo la sua vita.

“ Non abbiamo mai trattato Clara da disabile – ci racconta la mamma – anche se ci sono momenti davvero difficili anche per noi, perché comunque Clara sta vivendo tutti i tipici turbamenti della sua età, ogni giorno ci dimostra di essere una persona forte e caparbia”.

Ma quanto si è avvicinata al mondo dell’arte?

“Non potendo andare a scuola, io e il suo papà abbiamo decisa di iscriverla ad un corso di pittura – continua –  la storia di Frida Khalo l’ha particolarmente colpita, sentiva di avere molte cose in comune con l’artista messicana. Clara ha cominciato a dipingere finché un giorno mi ha chiesto se poteva fare una mostra. L’arte è stata la sua salvezza, l’arte rappresenta il suo posto nel mondo”.

Da quel giorno, Clara Woods, è diventata una vera e propria artista e ha fatto numerosissime mostre in Italia e anche all’estero e, proprio tra qualche giorno, volerà di nuovo negli States!

Nei suoi dipinti ci sono i suoi sogni, le sue speranze e anche le sue paure. Da vera artista, Clara, si arrabbia se il quadro non viene come voleva. Le sue opere, tra l’altro, sono così tanto apprezzate che Clara Woods è andata oltre, creando anche una sua linea di borse dipinte a mano, oggettistica e abbigliamento, cartoleria e molto altro!

E pure un libro, che racconta la sua storia e che noi abbiamo letto!

Voce su Tela: il libro di Clara Woods

Trama

Clara viveva nel pianeta in cui sono nati i colori, dove nessuno parlava e tutti si esprimevano a colpi di pennello. Un giorno un’improvvisa caduta la porta in una nuova realtà: la Terra.

Come si sentirà Clara? Riuscirà a farsi degli amici? Una fiaba che racconta la ricchezza che nasce nello scoprirsi tutti diversi, la storia di una bambina che grazie ai colori e a una tela trova il suo posto nel mondo.

“ Questo libro nasce per parlare di diversità e inclusione – ci spiega mamma Bettina – per Clara, e tanti altri bambini e bambini come lei, è molto importante. Soprattutto in questo periodo Clara sente tantissimo la mancanza del contatto con le persone e con i suoi coetanei, in più, ha 14 anni, comincia a farsi e farmi domande sulla sessualità, su come sarà il suo futuro e per me e il suo papà non è facile rispondere ecco perché vogliamo che l’arte possa diventare il suo mondo, un mondo che potrà sostenerla anche quando sarà adulta”.

Bettina, di origine portoghese e il marito, hanno cambiato radicalmente vita per Clara. Hanno lasciato i loro rispettivi lavori per impegnarsi a tempo pieno nell’attività della figlia e riuscire così a darle una mano a rendere sempre più reale il suo mondo, fatto di arte e colori. E visto lo straordinario successo delle sue opere, sembrerebbe proprio che ce l’abbiano fatta!

“Clara è un diamante che va fatto brillare – conclude – è una bambina perseverante, solare e ogni giorno ci ispira e ci insegna a non mollare mai. Lei ancora non si è resa conto del grande impatto che ha nella vita degli altri”.

Ma noi si, Clara. Noi lo abbiamo capito perfettamente. Tu sei davvero un diamante e noi siamo onorate di aver potuto raccontare la tua storia qui, sulle pagine di Mumadvisor.

 

Melissa Ceccon

Responsabile editoriale – Mumadvisor

Top

Segnala un’attività

    Do il consenso ai fini commerciali.
    Ho letto la normativa sulla privacy