Mum Loading

School Corner

Un mondo dove tutto è possibile, esiste? Sì e ha un nome: Think Tank

26/05/2021

Alla St. Louis di via Caviglia, c’è un luogo magico per grandi e piccini: noi ci siamo stati e abbiamo intervistato l’atelierista che, insieme ai bambini, ha dato vista ad un progetto meraviglioso che è arrivato addirittura al FuoriSalone

Di fronte a voi c’è una porta che, attraversandola, vi farà entrare in una stanza piena di oggetti, materiali, componenti d’arredo di design. Immaginatevi di entrare in questa stanza: vi trovate di fronte una sedia, particolare e colorata, che vi fa venir voglia di sedervi per provarla. E magari per guardare tutti quei fogli svolazzanti pieni di scarabocchi che scendono dal soffitto legati ad un filo. E’ una stanza dei bambini della St. Louis di Milano e entrando qui sicuramente vi scapperà un sorriso ammirando tutti i loro lavori e disegni sparpagliati in giro.

Ok. Ora fate dietro front e ricominciate tutto daccapo perché vi siete dimenticati una cosa fondamentale da portare con voi prima di entrare in questa stanza: la fantasia.

Perché quella sedia, non è solo una sedia ma un trampolino dei pensieri. E quegli scarabocchi non sono scarabocchi, ma opere d’arte. E la stanza, non è una semplice stanza ma è il Think Tank, un mondo dove i pensieri dei più piccoli diventano realtà, un mondo dove tutto è possibile … se lo si vuole. Un mondo dove nulla è giusto o sbagliato ma è sempre  il risultato di un lavoro di gruppo , ogni volta con un outcome diverso.

No, non stiamo vaneggiando. Ma vi stiamo raccontando del meraviglioso progetto nato dalla collaborazione creativa tra i piccoli della Early Years della scuola St.Louis di Milano e della loro atelierista Holly Warren.

 

THE CIRCLE, L’OPERA DI DESIGN NATA NEL THINK TANK AL FUORISALONE 2021.

“Se puoi sognarlo, puoi farlo”. Questa è la celebre frase di Walt Disney, uno che di immaginazione e bambini ne sapeva un bel po’. Una frase che si addice bene come slogan a quello che è il Think Tank e, credetemi, è difficilissimo trovare le parole per descriverlo perché, un mondo così, per capirlo, bisogna vederlo con i proprio occhi. Ma cercherò di fare del mio meglio per spiegarvi come questo spazio, che fluttua tra l’astratto e il reale, è riuscito ad arrivare al Fuorisalone 2021 con un opera di design che, un po’ tutte noi mamme abbiamo sicuramente in casa, magari buttato lì in un cassetto: degli scarabocchi colorati. O meglio, “The Circle”.

“Di rientro a scuola dopo l’ennesima chiusura causata dalla pandemia, un concetto interessante si è fatto strada tra i bambini della Early Years (3-6 anni): il cerchio – ci spiega Holly – i bambini mi facevano vedere i loro disegni, anelli, sfere, cerchi usciti dalla loro immaginazione, io li guardavo ma non vedevo. All’inizio proprio non riuscivo a vedere quello che loro volevano che io vedessi. Poi i bambini mi hanno spiegato come vedere con i loro occhi e ho seguito il pennarrello che tracciava linee sottili come i loro pensieri:  ho iniziato a ritagliare  e ne sono uscite delle opere meravigliose che secondo me sono delle vere e proprie opere d’arte!”.

Ed è così che il cerchio, in tutte le sue forme e consistenze, sarà protagonista del FuoriSalone 2021: “mi sono detta perché non provarci? Male che vada riceveremo un no come risposta giusto”.

 

IL MONDO DOVE TUTTO E’ POSSIBILE

Ma come nasce il Think Tank e che cos’è esattamente?

“Il Think Tank è il luogo dove realizziamo cose che sono nella nostra mente”, così lo descrive una delle bimbe della St. Louis, 4 anni.

E non poteva usare parole migliori: è lo spazio dove quello che sentono e vedono i bambini, diventa realtà, dove tutto è possibile. Dove una sedia può non essere solo una sedia, dove il resto di una matita temperata può diventare un meraviglioso disegno, dove uno scarabocchio può diventare un pezzo di design da esporre al FuoriSalone…

“ Questo spazio in realtà è nato anni fa. Io ho sempre condiviso molto la filosofia di Loris Malaguzzi e del Reggio Emilia Approach, dove il bambino e al centro e mi piaceva l’idea di poter far stare i bambini in un spazio veramente loro, dove potessero esprimersi a 360° – continua l’atelierista Holly – è così è stato perché, in un certo senso io ho dato l’input ma poi il Think Tank è cresciuto e si è plasmato insieme a loro. Io in realtà mi limito solo ad ascoltarli, che poi è ciò che vogliono i bambini, essere ascoltati  e poi mi impegno per aiutarli a realizzare ciò che la loro immaginazione, la loro fantasia gli propone”.

 

IL GRANDE CERVELLO DAI PENSIERI DORATI

Quando Think Tank ha aperto le sue porte per la prima volta agli studenti di 5 anni, la domanda più immediata e spontanea è stata: “Cosa facciamo nel Think Tank?” e un bambino ha risposto con grande fiducia “Pensiamo con il nostro cervello!” . Quindi l’atelierista ha chiesto che aspetto avesse il cervello e il bimbo lo ha disegnato  evidenziando che i punti dorati sono i pensieri che si muovono.

Questa opera d’arte ha quindi ispirato il logo Think Tank che vuole illustrare i processi e l’approccio educativo che vengono celebrati: ovvero pensieri, idee, concetti, teorie che nascono dalle menti creative dei bambini e vengono poi condivisi, raccolti e predisposti per attirare l’attenzione su molteplici prospettive che ci rendono l’essere unico che siamo.

“L’immaginazione dei bambini è come un terreno fertile dove cresce la più affascinante foresta di idee. È popolato di ciò che è incoraggiato a vivere e prosperare in esso. Creature di tutti i tipi e specie, alberi che rivelano i fiori più colorati e belli e sottoterra una rete mondiale di connessioni che possiamo chiamare subconscio che crea le connessioni che consentono alla foresta di prosperare ed espandersi – afferma Holly – Gli adulti hanno bisogno di nutrire questo ecosistema di meraviglie e possibilità riconoscendo il potere del nostro spirito creativo. C’è spazio per tutti in questa foresta: dalla vecchia quercia al germoglio appena nato e la crescita deriva dalla condivisione delle loro immense risorse”.

 

SAINT LOUIS: Fondata nel 1996, St.Louis School è una delle più importanti scuole internazionali di Milano e ad oggi conta 1500 studenti di età compresa tra i 3 e i 18 anni distribuiti sulle tre diverse sedi a Milano. La sede originale, da cui tutto è cominciato è situata in via Caviglia, comprende scuola dell’infanzia, elementari e medie, ed è l’hub in cui il Think Tank ha avuto origine e tutt’ora risiede. la St. Louis School offre un programma accademico rigoroso e stimolante che si incontra con innovazione e creatività. Il programma Infant School si basa sul curriculum British Early Years Foundation Stage (EYFS). La scuola primaria e quella media seguono il British National Curriculum con l’opzione per gli studenti dai 6 anni in su di seguire anche il curriculum italiano. La High School comprende esami IGCSE e il diploma International Baccalaureate (IB). L’approccio educativo rafforza l’importanza del pensiero creativo e critico, con la scuola che aiuta a formare studenti indipendenti futuri cittadini responsabili del mondo.

Leggi le recensioni delle mums su questa scuola di Milano

 

 

Melissa Ceccon

Responsabile editoriale – Mumadvisor

Top