Mum Loading

Health

Rinasce l’ospedalino

15/07/2019

L’Ospedalino Koelliker di Torino: un bosco incantato per accogliere i piccoli pazienti coraggiosi

Chi non ha paura dell’ospedale? Se gli adulti spesso ne sono intimoriti, i bambini ne sono letteralmente terrorizzati e per questo è necessario aiutarli. Quale può essere il modo migliore di introdurli al mondo ospedaliero se non attraverso la fantasia?

A ricreare un ambiente gioioso in cui i bambini possono sfidare le loro paure con il sorriso ci ha pensato l’Ospedale Koelliker di Torino, riappropriandosi delle proprie radici storiche di ospedale pediatrico (la struttura è stata per oltre 70 anni un punto di riferimento per generazioni di bambini e genitori provenienti da tutta Italia) con la nuova apertura di un rinnovato Ospedalino.

Con l’obiettivo primario di rendere l’ambiente ospedaliero un luogo più sereno per i bambini, Koelliker ha trasformato alcuni reparti dell’ospedale nelle pagine di una fiaba illustrata: un bosco magico abitato da animali che, proprio come i giovani pazienti, hanno bisogno di cure, di incoraggiamento e di ascolto. Come in tutte le fiabe che si rispettino c’è il “cattivo” che spaventa i bambini (sussurrandogli che la puntura farà malissimo e il dentista toglierà loro tutti i denti) ed il “buono”, Gianni Malanni, che infonde coraggio e aiuta ad affrontare ansie e paure.

Nell’Ospedalino Koelliker le illustrazioni di alberi e animali del bosco si fondono con le pareti, invitando mamme e bambini ad accomodarsi sulle poltrone a forma di foglia su cui leggere libri, oppure a sedersi ai tavolini colorati e disegnare insieme. Le neomamme possono mettersi a loro agio in un salottino con separé dove allattare e far riposare i neonati in tranquillità.

Tutti i bambini vengono accolti al desk a loro dedicato, immerso nel bosco, e a ciascuno viene regalato il “Manuale del Giovane Paziente”, che contiene consigli, giochi e disegni da colorare.

Anche la segnaletica dell’Ospedale è stata ripensata a misura di bambino e occorre seguire le foglie del bosco, cadute sul pavimento, per raggiungere i vari reparti: quercia, betulla, trifoglio, noce…

Cura e solidarietà: dedicato a tutti i bambini coraggiosi c’è il libro “L’Ospedale che Paura!”. Un progetto benefico che vede tutti i proventidevoluti all’Ospedale Notre Dame de la Consolata, situato nel villaggio di Neisu (Repubblica Democratica del Congo) dove è stato avviato un progetto di cura e prevenzione della malnutrizione calorico-proteica infantile.

L’Ospedalino Koelliker può offrire ai piccoli pazienti numerosi e vari percorsi di diagnosi e cura. Oltre alla presenza di quasi tutte le specialità ambulatoriali di ambito pediatrico, coordinate dalla dott.ssa Graziana Galvagno, sono a disposizione il Laboratorio Analisi, una avanzatissima Diagnostica per Immagini, il Servizio di Odontoiatria e Ortodonzia e quello di Oculistica e Ortottica entrambi riservati ai bambini, nonché Fisiatri, Fisioterapisti e Logopedisti specializzati in età pediatrico-adolescenziale e percorsi diagnostico-terapeutici per obesità, cefalea e disturbi specifici dell’apprendimento.

Entro fine anno sarà disponibile anche un ambulatorio dedicato ai neonati e inoltre tra i progetti che verranno attivati a breve termine, da citare quello dedicato alla gravidanza e alle mamme, che verranno seguite sia prima sia dopo il parto.

In prospettiva, anche l’ambizioso progetto relativo al rilancio dell’attività chirurgica.

A cura del team di MumAdvisor

Top