Mum Loading

Travel

Relax a costo zero (o quasi): ecco le terme naturali più belle dove rigenerarsi

23/07/2021

In Italia ci sono posti incantevoli! E questo clima di vacanza ci ha fatto venire proprio voglia di relax e alcune mamme ci hanno segnalato delle terme, tra Lazio, Toscana e Lombardia davvero belle ma soprattutto … naturali!

 

Dopo gli ultimi due anni, lunghissimi e bui a causa della pandemia, dove ci siamo divise tra smartworking, Dad e compagnia bella, un week end alle terme per rilassarci noi … non ce lo meritiamo. Ce lo STRA meritiamo!

Vero è che, le terme, non sempre sono a buon mercato e a volte ci tocca rinunciare per non passare sempre come le solite spendaccione. E se vi dicessimo che il week end di totale relax ve lo potete ancora concedere e pure a costo zero (o quasi)? Ebbene sì, in Italia, ci sono delle terme naturali bellissime dove potete gratuitamente trascorrere delle piacevolissime ore di benessere, anche con tutta la famiglia!

Noi ne abbiamo scovate alcune, tra Lazio, Toscana e Lombardia. Pronte a prendere appunti come sempre mums?

LAZIO

PISCINE CARLETTI

Questa zona ipertermale gratuita nasce da una sorgente con caratteristiche simili a quelle del Bulicame ed è situata in prossimità dell’incrocio tra strada Terme e la Strada Tuscanese. L’acqua termale ha una temperatura in uscita di circa 58°C, ed alimenta diverse vasche che sono la meta di molti viterbesi e turisti. La zona dispone di un grande parcheggio gratuito non custodito molto vicino alla sorgente, ma non dispone di altri servizi. L’area è circondata da zone a prato dove volendo ci si può sdraiare per il relax o un bagno di sole.

 

Alle piscine Carletti è molto gradevole fare il bagno anche in inverno vista l’alta temperatura delle acque che nelle pozze, ricambiandosi, rimane sempre calda. L’area non ha alberi né zone d’ombra quindi attenzione alle ore più calde della giornata in estate.

Maggiori info qui

 

BULLICAME

E’ situata in zona centrale rispetto al parco omonimo posto in prossimità dell’intersezione tra la Strada Tuscanese e la Strada Terme (a circa 300 metri). Le vasche per i bagnanti della zona bullicame sono accessibili ed è possibile fare il bagno. Vi è una vasca circolare più piccola e una vasca grande di forma allungata.

 

L’affioramento principale di acqua termale bollente del bullicame è situato in un laghetto formato da un profondo cratere naturale e protetto da una struttura trasparente. L’ingresso al parco del bullicame è gratuito, ma la zona non presenta servizi. Il parcheggio è piccolo e non custodito

Maggiori info qui

 

TERME DEL FICONCELLA

Le terme della Ficoncella di Civitavecchia sono una struttura antichissima che è stata utilizzata in alternativa alle Terme Taurine o di Traiano già dai tempi dei romani. L’acqua che sgorga dalla sorgente della Ficoncella è la stessa che confluiva nella antiche terme Taurine. La caratteristica principale di questo tipo di acqua sulfurea è il calore (circa 60 gradi in uscita e 40 nelle vasche di raccolta) e la mancanza di odori solforici forti.

Appena a pochi chilometri dalla Ficoncella, vi è un bellissimo sito archeologico, delle Terme Taurine propriamente dette, di epoca romana; sono dotate di una biglietteria, di una piccola libreria e di personale disponibile a brevi spiegazioni storiche. Non sono gratuite ma il contributo richiesto è davvero minimo.

Maggiori info qui.

 

 

TERME DELLE MASSE DI SAN SISTO

Situate all’estremità meridionale dell’area termale di Viterbo, in corrispondenza allo svincolo della Superstrada Orte-Viterbo sulla S.S. Cassia Sud (Località Paliano). La zona è pulita e ben organizzata anche se spesso, vista la grande affluenza di pubblico, i posti a disposizione sono davvero pochi, anche perché quest’area è di modeste dimensioni.

 

 

Nelle terme delle masse di San Sisto sono presenti due vasche termali, una abbastanza grande con acqua termale calda ed una più piccola con acqua termale tiepida (circa 18°c). Questa particolarità delle terme delle masse di San Sisto di Viterbo permette di provare la sensazione del salto termico da una pozza all’altra. A disposizione dei bagnanti nelle terme delle masse di San Sisto poi ci sono un grande prato verde, servizi igienici, un piccolo spaccio per bevande, delle cabine per cambiarsi d’abito e le docce.

La zona termale delle masse di San Sisto è gestita attualmente dall’associazione “Le Masse di San Sisto”. Basta sottoscrivere una tessera annuale accettando lo statuto ed il regolamento dell’associazione e versare una modesta quota associativa annua.

Maggiori info qui

 

 

TOSCANA 

 

BAGNI DI SAN FILIPPO

Alle Terme di San Filippo l’intento è quello di conservare la sapienza scaturita dall’antico concetto di terme, rispettose della natura, che da secoli costituiscono un vanto per l’Italia intera e per la Toscana in particolare. Le acque termali sono acque solfuree-solfate-calciche-magnesiache ipertermali.

 

 

Le proprietà analgesiche, antinfiammatorie e miorilassanti per le articolazioni e quelle anticatarrali, fluidificanti e antimicrobiche per le mucose, si aggiungono alle proprietà del fango naturale da esse depositato, addizionato con argilla e lasciato maturare a lungo in apposite vasche, dove viene manipolato con metodi ancora tradizionali e raccolto per l’uso, in secchi immersi nel calore delle stesse acque.

Le prime pozze e le prime formazioni calcaree sono poco distanti mentre per vedere la famosa cascata e fare il bagno nelle bianche acque sulfuree si deve andare oltre. Attraverso un suggestivo percorso pedonale immerso nel verde della boscaglia si arriva alla cascata Balena Bianca, accompagnati dal fruscio dell’acqua.

 

Maggiori info qui 

 

CERRETA TERME A SASSETTA

Immerse in un grande parco, circondate dal verde, tra boschi di antichi castagni e maestose querce. Alla Cerreta ogni elemento suggerisce il contatto sinergico e puro con la Natura.

Le vasche e le piscine, ispirate alle architetture etrusche e romane delle antiche terme, sono alimentate da una preziosa acqua naturalmente calda, che sgorga da un bacino sotterraneo alla temperatura costante di 51°C. Grazie alla particolare concentrazione di solfati, calcio, minerali e oligoelementi la nostra acqua termale ha effetti terapeutici a livello dell’apparato respiratorio, della pelle e dell’apparato osteomuscolare.

MUMADVISOR SECRETS: Una fonte di benessere preziosa, un dono della Natura. Tra l’altro potrete anche fare tappa nel loro meraviglioso agriturismo dove potrete unire la vostra giornata di relax ad una cena con ottimi prodotti bio oppure facendo yoga al tramonto!

(terme a pagamento)

Maggiori info qui

 

TERME LIBERE PETROLIO

Le terme libere di Petriolo sono i bagni gratuiti più famosi della Toscana dopo Saturnia, e probabilmente in epoche anteriori sono state anche molto più prestigiose rispetto a quest’ultime. Attualmente le vasche ricavate lungo il corso del fiume Farma si limitano a captare le acque in eccesso non utilizzate dal recentissimo stabilimento termale a pagamento costruito a pochi metri di distanza, mentre in precedenza vantava un flusso abbondantissimo di acqua molto calda.

 

 

 

Per via della loro notorietà, le Terme di Petriolo sono le più gettonate in Toscana dai turisti stranieri, dopo Saturnia. Questo significa che soprattutto nei week-end, in alta o bassa stagione, bisogna arrivare presto la mattina se ci si vuole accaparrare un buon posto presso i bagni di Petriolo, cioè possibilmente una delle vasche calcaree ricavate subito sotto il getto d’acqua termale.

Maggiori info qui 

 

EMILIA

 

SORGENTE TERMALE RIO FOINO DI BOBBIO

Rio Foino, o Acqua Salata, è una fonte termale pubblica usata fin dai tempi dei romani, i quali ne estraevano il sale. Recentemente è stata realizzata una struttura in muratura e sassi che crea una piccola vasca e permette a tutti di accedere gratuitamente alla fonte e di bagnarsi nelle sue acque termali curative, che mantengono una temperatura costante di circa 20° e provengono da una fonte situata a circa 1500 metri sotto terra. L’acqua fuoriesce creando, appena al di sotto della struttura, una piscina naturale ricca di fanghi termali, per unirsi infine alle acque del Trebbia. Rio Foino è localizzata nei pressi del Ponte Gobbo a 300 m sulla riva destra del fiume Trebbia di fronte alla città e si trasforma in un importante luogo di cura e di incontro.

MUMADVISOR SECRETS: Non distante da queste sorgenti si trova Il Parco Avventura Val Trebbia, quindi si potrebbe unire il divertimento ad una giornata di relax!

E non dimenticatevi di cogliere l’occasione di visitare anche Bobbio, il borgo più bello d’Italia 2019: è bellissimo e ne vale la pena!

Maggiori info qui

 

LOMBARDIA

 

POZZA DI LEONARDO

Le Pozze di Leonardo sono le terme libere di Bormio, una piccola oasi immersa nei boschi tra Bormio e Livigno, in prossimità del torrente Braulio. Queste vasche naturali prendono il loro nome proprio da Leonardo Da Vinci, che venne inviato a Bormio dal Duca di Milano per uno studio idraulico del bacino dell’Adda. Le acque delle terme libere di Bormio hanno una temperatura di 38-41°C e sono particolarmente indicati per i disturbi alle vie urinarie, per disturbi reumatici e hanno effetti benefici sull’apparato respiratorio e digerente.

 

Maggiori info qui

 

Mums, allora, vi è venuta voglia di una fuga di benessere? Buona estate!

 

Mumadvisor team

Top