Scuola Rudolf Steiner

 

La scuola Rudolf Steiner “Giardino dei Cedri” nasce nel 1978 a Roma dal desiderio di un gruppo di genitori e insegnanti di iniziare un percorso pedagogico nel pieno rispetto di ogni singolo bambino, per nutrire la sua anima e la sua volontà, quanto l’intelletto. Oggi, ad oltre trent’anni dalla sua fondazione, la scuola è frequentata da circa 200 allievi e attinge i suoi insegnamenti dalla pedagogia antroposofica di Rudolf Steiner, che ha dato vita al movimento laico di scuole indipendenti più diffuso al mondo.

Una scuola creata per sostenere il bambino in ogni fase della sua crescita, e centrata sulle sue necessità evolutive.

Il fine dell’insegnamento steineriano non è esclusivamente quello di impartire nozioni ma di coinvolgere il bambino e suscitare l’interesse in ciò che lo circonda. Piuttosto che usare strumenti quali voti, punizioni e premi, tutti gli insegnanti alimentano la passione per lo studio attraverso un insegnamento che mira alla capacità di imparare, non in maniera fredda e mnemonica, ma tramite l’esperienza. L’obiettivo è quello di creare studenti attivi e coinvolti, rafforzando la loro autostima e il loro valore, alimentando la curiosità e l’interesse per lo studio, non per primeggiare rispetto agli altri, ma per rafforzare se stessi. La scuola dell’obbligo si trasforma qui in una esperienza di volontà, di scelta e di costruzione dell’individualità di ognuno, sostenendone il cammino qualunque sia la sua personalità, il suo temperamento.

La scuola rivolge la sua azione pedagogica a varie fasce di età a partire  dai 18 mesi con il Nido, attraverso la Scuola Materna e la Scuola Primaria,  fino alla conclusione della Scuola Secondaria di Primo Grado.

Nella scuola Materna i bambini giocano con oggetti naturali molto semplici, o con la sabbia ed il legno, in giardino all’aria aperta, seguendo un ritmo di attività nel corso della mattinata e della settimana che “imita” il gesto degli educatori: impastano, tessono, disegnano, dipingono, modellano.

Dopo la Materna, viene seguito un unico ciclo di otto anni durante i quali il bambino, poi ragazzo, viene accompagnato nel suo sviluppo attraverso l’inserimento graduale delle materie, legate alle diverse tappe evolutive. Si lavora sia su materie legate al percorso della civiltà umana, come la storia, la mitologia, la letteratura, l’epica, la poesia – sia su quelle più scientifiche, basate soprattutto sull’esperienza, come: l’aritmetica e la geometria, la geografia, la zoologia, la botanica, la mineralogia, l’astronomica, la fisica e la chimica.

Caratteristico è l’insegnamento portato in forma artistica e non meramente intellettuale e distinto in “epoche” in cui si approfondisce una materia per volta e durante il quale il bambino ha la possibilità di immergersi ritmicamente in una sola esperienza che poi verrà ripresentata in un tempo successivo. Questo, oltre alla concentrazione, porta armonia alle forze del suo pensare, sentire e volere.

Tutto viene insegnato con il fine di radicare a poco a poco in lui, il piacere e la fiducia di imparare, di giungere alla capacità logica e al coraggio critico.

Da un punto di vista organizzativo la scuola è aperta dalle 7:45 con un ingresso consentito fino alle 8:15, e termina alle 14:45. E’ anche possibile usufruire di un’attività di doposcuola fino alle 16:30 per venire incontro alle esigenze organizzative delle famiglie.

 

 

Google maps

SCRIVI UNA RECENSIONE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Segnala un’attività

    Do il consenso ai fini commerciali.
    Ho letto la normativa sulla privacy