Mum Loading

Travel

Passeggiate d’autunno: 3 percorsi facili da fare per le neomamme con cane al seguito

20/10/2021

Dal Veneto al Piemonte, passando per la Lombardia. Se anche voi siete mamme a cui piace camminare tra i boschi in mezzo alla natura, questi percorsi sono adatti a voi e anche al vostro amico a 4 zampe, che vi seguirà con piacere. Ve li racconta la nostra mamma cinofila

 

Molto spesso noi mamme siamo in difficoltà a trovare dei percorsi in mezzo alla natura in cui poter passeggiare con il passeggino, senza rinunciare alla compagnia del nostro cane, perché diciamoci la verità, se i percorsi sono impegnativi e ostici, il cane lo lasciamo a casa, per evitarci un ulteriore difficoltà!

Ecco allora 3 itinerari semplici per noi mamme cinofile: passando per 3 regioni che in autunno ci regalano paesaggi da cartolina, per ricordi e foto indimenticabili!

 

 

 

 

LA LISTA DA VIAGGIO PER LE MAMME CINOFILE:

Ricordati di portare sempre con te ovunque se decidi di partire con il cane e i bambini:

  • acqua per voi e il vostro amico peloso

  • viveri al sacco per  tutti ( sicuramente anche il vostro amico a quattro zampe mangerà volentieri qualcosa dopo la passeggiata). Ricordatevi di dargli da mangiare almeno mezz’ora dopo la fine della passeggiate e un’ora prima di ripartire, altrimenti potrebbe digerire poco al ritorno.

  • pettorina e guinzaglio

  • ciotola

  • libretto delle vaccinazioni

  • sacchetti per i bisogni

  • museruola per cani ( se il vostro cane non ama gli altri cani)

  • asciugamano per asciugarlo in caso di brutto tempo,

  • scarpe di ricambio E CALZINI

  • zainetto personale con un cambio

  • k-way

  • borraccia

Se si va alla ricerca di castagne: guanti robusti per raccoglierle

 

VENETO 

Passeggiata Sottovenda e Bosco dei Vecchi Maronari 

Questo percorso è davvero molto semplice sia per passeggini, ma anche per carrozzine, (infatti è un percorso segnalato anche per persone diversamente abili)  il sentiero del Monte Venda inizia da Casa Marina, località  Sottovenda, comune di Galzignano Terme.

Casa Marina è un ostello, ma anche un laboratorio didattico, infatti è sede  di un interessante giardino botanico, qui vengono organizzate gite per gruppi  di scolaresche o privati, se prenotate e organizzate con largo anticipo, i bambini possono costruire “ erbari” con le piante autoctone del luogo o passeggiate notturne nei boschi. Esperienze  davvero uniche.

La durata del percorso è di circa due ore, (andata e ritorno) e per passeggini è fattibile fino al Monastero degli Olivetani, poi solo per chi sarà munito di fascia o zainetto il percorso sarà percorribile. Altrimenti si torna indietro dalla stessa strada.

La particolarità di questo percorso è che dal parcheggio al termine del “Bosco Maronari” c’ è un’apposita corsia cementata, ideale per passeggini, troverete solo un breve tratto di salita!

 

 

 

La meta ideale per tutte le famiglie che vogliono fare una gita fuori porta, senza rinunciare alla compagnia del loro amico a quattro zampe, ma soprattutto comoda per chi ha bambini che non camminano ed hanno ancora la necessità di percorsi agibili per passeggini! La strada durante la passeggiata è larga quindi si avrà la possibilità di mantenere la distanza sociale minima tra un cane e un altro.

L’autunno è la stagione migliore per visitare questo luogo, il colle assume delle colorazioni veramente particolari e le castagne che si trovano a terra, sono mature ,per poterle portare a casa come ricordo di una bella gita in famiglia. Lungo il percorso si possono osservare una grande varietà di specie vegetali, di trovare tracce di animali, ma saranno i  Castagni Centenari la vera particolarità di questo luogo.

In tutti i colli Euganei vengono organizzati dei laboratori didattici per scuole o privati, che desiderano scoprire la natura.

Inoltre sono famosi per la produzione di vino, fonte di grande interesse per i turisti, sono una meta ottima per chi  vuole conciliare natura per i bambini e il cane e momenti di svago.

 

 

 

LOMBARDIA

Castagneto di Enco 

Il posto giusto per cercare le castagne in Lombardia è il castagneto di Enco, un giro ad anello che dura circa due ore semplice e divertente!

Se state cercando il colore tipico del foliage d’autunno in questa regione, per scatti fotografici da foto ricordo ecco il posto giusto! Percorribile con il passeggino, ma soprattutto si può portare con sè il proprio fido amico a quattro zampe.

Dove si trova? A Rezzago, tra i boschi del Triangolo Lariano, la terra compresa tra i due rami del Lago di Como. I castagneti sono di proprietà privata, ( lo specifico) ma le castagne che si trovano lungo il sentiero cadute a terra si possono tranquillamente raccogliere.

Ci sono due percorsi fattibili:

  1. Per chi ha il passeggino, con bimbi piccoli, può fare la strada asfaltata, sappiate che qui c’è una bella salitona, prima di arrivare al pianoro.

  2. Per chi ha bambini più grandicelli può optare per percorrere metà strada asfaltata e metà bosco. Questo tratto presenta diversi scalini, punti dove il sentiero si fa più stretto e  piccoli tratti su roccia che se ha piovuto diventa scivoloso.

Anche le pozzanghere non mancano in caso di pioggia. Per questo è indispensabile non dimenticarsi di indossare scarpe da Trekking e avere un cambio con sé per tutti i membri della famiglia.

Questo tratto per chi ha un cane di piccola taglia, cuccioli o grande mole potrebbe risultare più difficile ( carlino, bassotti, barboncini toy ,volpini, yorki,  rottweiler, amstaff, bouledogue francais) mentre per cani come jack russell, australian, golden, retriever segugi è fattibile, ovviamente nella parte del sentiero dove c’ è meno spazio il cane deve rimanere in controllo sul proprietario, quindi deve essere un cane educato e socializzato con altri cani. Altrimenti optiamo per il tratto di strada più largo.

Durante il percorso potete trovare l’Agriturismo Enco , frittelle di mele e un panorama mozzafiato sono la quotidianità per la proprietaria Cristina che si occupa dell’ agriturismo e del bestiame, ma raccoglie e vende prodotti a km O. Bisogna chiamare e prenotare perché i posti sono davvero pochi in questo posto unico.

 

 

PIEMONTE

 

Sentiero del Sarvanot

Questa è una passeggiata interattiva per i bambini, in cui sicuramente la fantasia viene stimolata e si sa, quando lungo il percorso ci sono attrazioni per i bambini, tutto diventa più facile, piacevole  e non sentiranno il peso della camminata e  cosi anche il nostro cane potrà godere di passeggiare con tutta la famiglia perdendosi tra i profumi del bosco! Ricordiamoci però che al cane piace esplorare, annusare, di conseguenza è bene organizzarsi che durante il percorso un genitore segua i bimbi nella loro scoperta, mentre un altro lascerà che il cane possa esplorare a livello olfattivo sensoriale il luogo. Ci troviamo in Val Grana, precisamente a Monterosso Grana, un paesino del cuneese.

Dal cimitero del paese (ma si può percorrere anche in senso inverso) parte, infatti, un sentiero che attraversa il bosco circostante seguendo un percorso ad anello (circa 5 km) adatto a famiglie con bambini camminatori e anche a passeggini con ruote in gomma (anche se  la fascia o il marsupio sono più adatti).

 

Il sentiero è pianeggiante e alterna zone boschive con radure, si trovano castagneti con i tipici colori del Foliage autunnale e more selvatiche da mangiare.

I Sarvanot sono  folletti piccoli e pelosi che vivono nel bosco, che amano fare scherzi, ma non sono cattivi.

La particolarità è che lungo il percorso si trovano 50 cartelli, dove i Sarvanot raccontano storie tipiche di quei luoghi, le origini degli alberi che li popolano, raccontano di animali in cui i bimbi potranno immedesimarsi, di questo luogo. Si potrà  passare sotto delle installazioni artistiche a forma di cerchio, un vero e proprio spettacolo, soprattutto nella stagione autunnale in cui i colori  sono di un intensità pazzesca.

Durante il percorso non ci sono aree di sosta, ma in diversi punti dell’ anello ci sono uscite per arrivare in paese, per la ristorazione potete optare per un pic- nic al sacco oppure nelle vicinanze c’è un punto ristoro, Aquila Nera, dove è gradita la prenotazione, soprattutto se ad accompagnarvi c’è il vostro Fido amico.

 

 

 

Federica Sgarbarossa
Mamma Cinofila | I suoi consigli sulla convivenza felice bimbi e amici a 4zampe li puoi trovare anche sulla sua pagina Facebook 

 

Top