Travel

Montagna, 3 mete ideali per tutta la famiglia: divertimento e distanziamento naturale

22/01/2021

La montagna ha sempre il suo fascino, soprattutto nella stagione invernale. E’ vero, ora non ci è possibile spostarci o organizzare viaggi, ma nessuna ci vieta di programmare? E allora, per quando si potrà, ecco alcuni suggerimenti

La cosa migliore da fare in tempi di restrizioni da dpcm per noi amanti delle gite fuori porta è solo una: programmare la prima uscita per averla pronta non appena si potrà tornare a viaggiare!

Abbiamo selezionato per voi Mums, tre mete che risponderanno a pieno alle esigenze dell’intera famiglia.

 

 

PIANI DI ARTAVAGGIO (LECCO)

Località in provincia di Lecco, in Valsassina, particolarmente comoda da raggiungere da Monza e Milano.

La funivia parte dalla località di Moggio dove troverete un comodo parcheggio
(indirizzo: Via Rancilio, 29/A 2381 LC)

Potrete scegliere se divertirvi sfrecciando con il bob sulla neve fresca o sulla pista battuta dedicata a slittini e gommoni con tapis roulant di risalita.

Altri 3 tapis roulant invece sono dedicati alle prime esperienze sugli scii, con piste brevi e a pendenza leggera: La palestra perfetta per provare, cadere e rialzarsi!

La Baita della Luna offre un servizio di noleggio per tutte le attività da poter svolgere in zona, compreso il noleggio delle motoslitte. ( il mio consiglio è quello di avere sempre con sé dei contanti perché non sempre accettano il bancomat per il noleggio e nei rifugi)

Tantissime le passeggiate con le ciaspole da poter fare per godersi la pace dell’ampia vallata, che garantisce un naturale distanziamento che sono certa non vi dispiacerà tenere.

Per i più allenati consiglio senza dubbi una ciaspolata fino al monte Sodadura dove le montagne vi circonderanno a 360 gradi: riempite gli occhi di bellezza prima di scendere e premiarvi con una buona fetta di torta al Rifugio Nicola.

La comoda APP gratuita Piani di Bobbio è un ottimo strumento da consultare per conoscere le aperture degli impianti di risalita, dei rifugi e prenotare la fila virtuale

PILA (AOSTA)

Comodamente collegata alla città di Aosta, Pila è una località sciistica a cui non manca proprio nulla.

La vista mozzafiato sulla balconata naturale che la ospita vi darà un posto in prima fila sulle montagne italiane più iconiche come il Cervino e il Monte Bianco.

70 sono i km di piste che potrete percorrere in tutto il comprensorio (4 piste nere, 3 piste facili e 20 medie) fino al punto più alto dove potrete ammirare la Valle di Cogne ed il Gran Paradiso.

Impeccabile è il fun park di Pila, grande vera attrazione per i più piccoli che potranno scivolare su gommoni, scendere con slittini e saltare sui tappeti elastici, mentre i genitori potranno godersi il sole sdraiati sui pouf a disposizione nell’area. (Ingresso 10 €)

In soli 18 minuti di Cabinovia potrete raggiungere Aosta e fare una pausa da sci e slittini per visitare con un biglietto cumulativo al costo di 7 euro, il Teatro Romano, il Criptoportico forense, la Chiesa paleocristiana di San Lorenzo e il Museo archeologico regionale.

FUNES (BOLZANO)

Con le Dolomiti per me è stato amore a prima vista e Funes, ai piedi del Parco Naturale Puez-Odle patrimonio Unesco, è una cornice naturale assolutamente da non perdere. 

Il Centro visite Puez-Odle avvicina grandi e piccini alla geologia delle Dolomiti e nella sala delle “Meraviglie della natura” i bambini vengono accompagnati alla scoperta del regno degli animali organizzando in alcuni periodi dei laboratori creativi.  Proiezione di film su parchi naturali, e l’esposizione dedicata all’alpinista Messner completano le proposte del centro

Tantissime la malghe raggiungibili con ciaspole o ramponcini, trainando i più piccoli sui loro slittini pronti a scendere sulle lunghe piste panoramiche dopo un pranzo tipico a base di pizzoccheri e torta di mele.

Il sentiero che tra tutti che mi ha lasciato a bocca aperta è sicuramente quello che arriva a Malga Geiser.

Partendo dal parcheggio di Zannes (a pagamento) proseguire sul sentiero di fieno (numero 6 per San Zeno) e al bivio per il sentiero 35B.

In due ore arriverete allo splendido Rifugio delle Odle dove troverete ad accogliervi un panorama mozzafiato, un parco giochi per bambini e piatti tipici di alto livello.

Potrete godervi la pace di quel luogo magico prima di riscendere a piedi o lungo la pista da slittino che vi riporterà a valle ( è possibile noleggiare lo slittino direttamente alla Malga prima di scendere)

Prima di tornare a casa tappa obbligatoria ad ammirare uno dei simboli della valle di Funes: la Chiesetta di San Giovanni in Rauni dove vi sembrerà di ritrovarvi in un quadro.

Diciamoci la verità.. andare in montagna con i bambini non è sempre un’esperienza rilassante ma se i bambini saranno protagonisti in montagna e per primi si divertiranno, allora sarà davvero vacanza per tutti!

Forse l’assenza di stanchezza è una ricerca piuttosto utopistica per un genitore, ma il ricordo dell’esperienze fatte insieme rimarranno come tesori preziosi custoditi nel cuore di tutta la famiglia.

Ne varrà la pena? Io dico di si!

 

Chiara Pilla
Mamma,  lavoratrice e viaggiatrice per passione. Nella natura mi sento a casa e cerco di tornarci ogni volta che posso. Potete seguire i miei viaggi anche qui

 

Top

Segnala un’attività

    Do il consenso ai fini commerciali.
    Ho letto la normativa sulla privacy