Food

Kids Cook: il primo club di cucina a misura di bambino direttamente a casa tua

25/01/2021

Quante volte i vostri bambini, vedendovi cucinare o tagliare qualche verdura, si sono avvicinati a voi chiedendovi di aiutarvi? Avete mai provato a fargli preparare qualcosa completamente da soli? Non vi fidate? Forse perché non avete provato Kids Cook!

“Mamma posso fare un dolce?”

Non si contano le volte che mio figlio, la buona forchetta di casa, mi ha fatto questa richiesta.

Io ho sempre accolto la cosa con grande entusiasmo,  finché non aggiungeva “.. però faccio tutto da solo!”

Ecco, questo invece mi ha sempre messa nelle condizioni di dover iniziare una trattativa che però lo lasciava sempre scontento.. perchè ero io a tagliare, ero io a pesare, e persino ad assaggiare!!!

In effetti, così era difficile per lui trarne qualche soddisfazione, e pensandoci bene era la stessa cosa che succedeva a me quando da bambina facevo la stessa richiesta a mia madre ed il massimo dell’aiuto che si faceva dare era “Prendimi la ciotola”!!!

KIDS COOK, IL NUOVO MODO DI CUCINARE INSIEME AI BAMBINI

E’ sopratTutto per questo che mi ha incuriosita moltissimo venire a conoscenza dell’esistenza di Kids Cook It, primo ed unico club di cucina per bambini.

Ne ho parlato a lungo con una delle due ideatrici e fondatrici, Danielle, americana con l’amore per l’Italia (nel vero senso della parola visto che ha sposato un italiano!) e per la nostra cucina e non solo.

Lei vive in America, e si occupa della parte più burocratica, mentre la sua socia, anche lei americana con l’amore per l’Italia a tutto tondo (ha sposato anche lei un italiano!), si occupa della parte più pratica direttamente sul territorio.

 

L’idea che ne sta alla base è molto semplice: si compra un abbonamento (mensile, semestrale o annuale) ed ogni mese si riceve a casa una box contenente tre diverse ricette con gli strumenti per realizzarle, la lista della spesa per ogni ricetta, stickers per contrassegnare le ricette fatte e divertenti attività per avvicinare i bambini sia al mondo del cibo che all’inglese.

Quello che ne fa un’ idea vincente, pur nella sua semplicità, è innanzitutto il fatto che le ricette siano davvero a misura di bambino, scritte passo passo in modo semplice e chiaro,  ma anche il fatto che in dotazione ogni mese ci siano degli strumenti fatti apposta: cups e cucchiai per misurare; formine con la presa in gomma per non far male alla pelle; spatola e pennello di lunghezza adatta ai bambini…e questo mese sono arrivati dei coltelli che farebbero invidia a qualunque chef, ma senza lame taglienti!

Inoltre, altro aspetto da non sottovalutare, è che le ricette, che spaziano dal dolce al salato e senza limiti geografici, permettono ai bambini di sperimentare non solo i classici biscotti, ma anche cibi che altrimenti non assaggerebbero per diffidenza pensando “..chissà cosa c’è dentro!”

 

 

LA MIA ESPERIENZA

E così Franci ha fatto, ed assaggiato, gli scones (panini irlandesi) ma anche l’hummus ( salsa di ceci tipica del Medio Oriente) che prima d’ora si era rifiutato persino di guardare! E devo dire che era tutto davvero buonissimo.

Certo, Franci ha 9 anni quindi tante cose è riuscito a farle davvero tutto da solo, ma vi assicuro che con un minimo aiuto da parte vostra, tutti i bambini si sentiranno dei veri chef!

Ed io?

Sono una mamma soddisfatta cui non resta che lavare gli strumenti di lavoro!

 

Silvia Menichini | MumAdvisor Roma

Top

Segnala un’attività

    Do il consenso ai fini commerciali.
    Ho letto la normativa sulla privacy