Mum Loading

Health

Helvetia: sciare sicuri

15/01/2019

Bello sciare, sì …. ma meglio farlo in totale sicurezza. Ecco perché ho scelto Helvetia!

Amo la montagna, da sempre. Fin da quando ero piccolissima.

Mia nonna, la mia salvatrice, ricordo che mi veniva a prendere e diceva: “ok, la bambina viene con me … in montagna!” e lo faceva per salvarmi dai bollenti raggi solari estivi che la mia pelle, bianchissima, proprio non tollerava. E quando arrivavo lì, a Bossico, a giocare con i miei cugini stavo bene: i ricordi più belli della mia infanzia!

E questo amore, per la natura e le lunghe passeggiate nel verde, mi ha accompagnato negli anni e ora che sono mamma di due ometti di 6 e 8 anni sento forte il desiderio di trasmettergli questa mia grande passione e infatti, ogni estate, ci rifugiamo in Trentino dove ci regaliamo dei momenti magici e io racconto loro le avventure che vivevo quando facevo parte dei boyscout. Tipo quella volta che avevo messo dei girini nella borraccia con la convinzione che lì dentro sarebbero cresciuti forti e sani … ma la faccia della suora, quando li ha visti, mi ha fatto capire che forse non avevo fatto la scelta giusta!

Insomma, se la montagna d’estate fa parte della mia vita …. quella d’inverno devo ancora apprezzarla appieno. Non essendo io una brava sciatrice ho sempre desistito un po’ ad organizzare una settimana bianca con la mia famiglia ma quest’anno, mio marito mi ha proposto di affittare una casetta per tutta la stagione invernale per permettere ai nostri due bimbi di imparare a sciare con delle lezioni continuative …. e indovinate un po’? Ho detto SI’!

piccoli sciatori sicuri grazie ad Helvetia

Le magiche atmosfere del Gran Paradiso …. con qualche intoppo!

Abbiamo così deciso di affittare una bella case a Cogne, un piccolo paese in Val d’Aosta, immerso nelle magiche atmosfere del Gran Paradiso e devo dire che non potevamo fare scelta migliore! Qui, ho scoperto un paese a misura di famiglia, dove ci si può rilassare sfuggendo, per un po’, al caos e alla vita frenetica della mia Milano.

Ma soprattutto, sono riuscita a vincere la sfida più grande: rimettere ai piedi gli sci! Una cosa a cui avevo rinunciato, in maniere risoluta, diversi anni fa data la mia grande paura, la mia poca sportività a cui si è aggiunto pure un litigio con la persona che con tanta pazienza voleva insegnarmi a sciare … ora, ve lo posso dire mums, a 40 anni suonati, sono tornata a prendere lezioni di sci di fondo!!! E che meraviglia!!! Soprattutto per la polenta e il vino rosso che mi aspettano dopo la lezione …

sciare tranquilla con assicurazione helvetia

E mentre io riprendo piano piano, i miei due ometti – decisamente più coraggiosi di me – salgono e scendono dalle piste innevate insieme al loro esperto papà prendendo serie lezioni di sci. Ma.

Eccoci alla nota dolente … perché sciare è bello, divertente … e, anche se non si vorrebbero mai fare brutti pensieri, gli incidenti sulle piste da sci sono sempre in agguato. E, indovinate un po’? Il 30 dicembre il mio piccolo Andrea è caduto nell’ultima discesa! Io ero giù ad aspettarlo e me lo sono visto arrivare sopra un toboga. Il gelo. Siamo corsi al pronto soccorso di Aosta dove, per fortuna, ci è stato detto che il nostro bambino non aveva nulla di rotto ma solo una brutta distorsione.

Ma il mio ometto, piccolo eroe, dopo una pausa di 15 giorni ha ripreso il suo corso di sci …. ma, vuoi per la stanchezza, o la gamba ancora indebolita, forse la neve ghiacciata (e una bella dose di sfortuna!) …. Andrea è caduto di nuovo, da fermo! Un altro bello spavento! Tutti a dirmi che erano solo capricci ma io lo sapevo (una mamma lo sa sempre!), c’era qualcosa di più… E infatti, dopo un’accurata visita all’Ospedale di Milano,  ci hanno questa volta diagnosticato un’incrinatura del collo del femore. Ovvero: 20 giorni di riposo assoluto. Niente asilo, niente passeggiate, niente sforzi…Aiuto!

assicurazione sci helvetia

Sciare in totale sicurezza si può? Io ho scoperto Helvetia

Insomma, la montagna d’inverno mi ha regalato una bella avventura. Ma non voglio permettere che questo brutto episodio rovini la nostra esperienza a Cogne. Anche se io sono una fifona, e superare lo shock è difficile, ci tengo che i miei figli sappiano praticare bene questo sport e voglio che lo possano fare in tranquillità …. ecco perché ho deciso di fare qualche ricerca in merito. E’ sempre meglio pensare in positivo, ma gli incidenti – come vi ho raccontato – possono succedere ed è meglio farsi trovare preparati. Io, dopo questa esperienza, ho scoperto EasySki di Helvetia: una polizza che offre una copertura completa, sulle spese di cura da infortunio e rimborso spese dello sciatore e sul soccorso … anche in elicottero, se serve (speriamo di no!).

Tra l’altro è comodissima questa assicurazione sci perché si può comprare comodamente online ed è personalizzabile per tutti i membri della famiglia. Io, quasi certamente, non diventerò mai una sciatrice esperta ma magari i miei bambini sì… quindi meglio farsi trovare preparati! In più, ho scoperto che, grazie all’assicurazione Helvetia ho conosciuta anche il  MyPassuna card che ti permette accedere agli impianti dei comprensori convenzionati senza bisogno di passare dalla biglietteria! Più comodo di così ….

helvetia per assicurazione sci

Comunque, ora, il mio piccolo Andrea sta benone e tra un paio di settimane ricominceremo la nostra avventura sulla neve … ma questa volta, insieme ad Helvetia, perché – credetemi mums – il costo del trasporto più tutte le visite non sono state poche! Se li avessi risparmiati già dalla prima caduta potrei andare alle Maldive il prossimo anno (sogna Silvia, sogna….)

 

A cura del Team di MumAdvisor

Top