Mum Loading

Travel

Mini guida ai Piani di Artavaggio: una giornata sulla neve a un’ora da Milano.

14/01/2022

Una giornata in famiglia ai Piani di Artavaggio tra bob, prime volte sugli sci e ciaspole.


I Piani di Artavaggio sono una località in provincia di Lecco facente parte il comprensorio dei Piani di Bobbio e raggiungibile con una funivia che parte da Moggio (indirizzo da inserire sul navigatore: Via Rancilio, 29/A 2381 LC)
È una delle mete ideali per chi è alla ricerca di un’idea per una gita domenicale all’aria aperta e non troppo lontana da Milano.

 

 

ORARI, PREZZI E PARCHEGGIO

Se arriverete di buon’ora (nel weekend non più tardi delle 8) troverete un posto comodo nel parcheggio gratuito proprio ai piedi della funivia; qualora fosse già pieno potrete parcheggiare in uno dei due parcheggi presenti poco prima di raggiungere la funivia.

L’impianto di risalita appena riammodernato parte alle 8.30 fino alle 17.00 fermandosi per pranzo tra le 12.15 e le 13.30
Una chiamata alla funivia al numero “0341996101” vi garantirà di conoscere l’effettiva apertura degli impianti e delle condizioni della neve per arrivare preparati.

Il costo del biglietto A/R è di 13 euro per adulto, 10 euro dai 6 ai 15 anni e 5 euro da 0 a 5 anni. Se desiderate invece usufruire anche dei tappeti a monte per bob e prime discese con gli sci il costo è rispettivamente 23, 16 e 13 euro.
Sono ammessi anche i cani di qualsiasi razza e taglia purché provvisti di museruola.
Qui per ulteriori informazioni e aggiornamento prezzi

 

 

 

 

COSA FARE AI PIANI DI ARTAVAGGIO

Potrete scegliere se divertirvi sfrecciando con il bob sulla neve fresca o sulla pista battuta dedicata a slittini e gommoni con tapis roulant di risalita.

Altri tapis roulant invece sono dedicati alle prime esperienze sugli scii, con piste brevi e a pendenza leggera: La palestra perfetta per provare, cadere e rialzarsi! La scuola sci Valtorta organizza lezioni individuali e di gruppo.

La Baita della Luna comoda per una pausa pranzo offre un servizio di noleggio per tutte le attività da poter svolgere in zona, compreso il noleggio delle motoslitte. (il consiglio è quello di avere sempre con sé dei contanti perché non sempre accettano il bancomat per il noleggio e nei rifugi).
Un altro comodo rifugio è il Rifugio Sassi Castelli

 

 

Personalmente quello che amo di più è il Rifugio Nicola, raggiungibile dall’arrivo della funivia in un’oretta di cammino. (con i bambini al seguito calcolate anche una mezz’oretta in più).
Il sentiero che porta al rifugio è perfetto per ciaspolare (in caso di poca neve basteranno dei buoni scarponi e dei ranponcini se il sentiero risultasse ghiacciato). Puntando verso una piccola chiesetta il sentiero, dapprima in piano, aumenterà un po’ la sua pendenza ma rimanendo semplice ed adatto a tutti.
Arrivati al rifugio potrete premiarvi con del buon cibo e una vista mozzafiato (consigliatissimi i pizzoccheri!)

 

 

Per chi si vuole spingere un po’ più in là consigliatissimo proseguire fino al Monte Sodadura: partendo dal rifugio Nicola, superare un’iniziale via pianeggiante, attraversare il versante Nord della Piramide per poi salire verso destra.
Ricordate che verificare prima le condizioni del sentiero è una delle regole principali da tenere ben a mente in montagna per godersi a pieno l’esperienza!
Tempo di percorrenza dal rifugio Nicola: 1 ora

 

Chiara Pilla – Seguite i suoi viaggi dentro casa e fuori continente su IG

 

Top