Travel

Fuga nel cuore della Toscana e i suoi borghi gioiello: l’idea itinerario per rigenerarsi!

16/09/2020

Visitare la Manhattan del Medioevo, guardare il sole nascondersi tra le colline toscane, ammirare la vera spada nella roccia e dormire in un casale dell’800. Un sogno? No. Prendete appunti perché vi diamo qualche idea per il vostro prossimo viaggio

Vi è mai capitato di soffrire della sindrome da rientro? Stress e spossatezza al rientro delle vacanze (non solo dovuto alla fatica di inseguire i propri figli lungo tutta la spiaggia) potrebbero essere i chiari sintomi della “malattia”.. ma nessuna paura! 

Tra i rimedi più efficaci, oltre che a riprendere gradualmente tutte le attività quotidiane e prendersi cura di corpo e mente, c’è quello di pensare a pianificare le prossime vacanze o un’uscita fuori porta. La soluzione che vi proponiamo per la prossima fuga dalla città è un’idea di itinerario immerso tra le colline toscane alla scoperta di piccoli borghi gioiello che tutto il mondo ci invidia!

L’ITINERARIO

San Gimignano, anche conosciuta come “Manhattan del Medioevo” proprio per le sue ben 72 torri alte come grattacieli (oggi solo 13), vi farà tornare indietro nel tempo. I suoi scorci che sembrano quadri, le sue torri, i bellissimi punti panoramici e i suoi affreschi, l’hanno incoronata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Assolutamente da non perdere!

TIPS:

  • Se siete alla ricerca di un ristorante con vista sulla città, il ristorante Le Vecchie Mura vi entusiasmerà con la sua terrazza panoramica e gli interni rustici molto curati. Poco distante dalla centrale Piazza della Cisterna, potrete gustare piatti tipici locali (anche alternative senza glutine).  

  • Tappa obbligatoria alla gelateria pluripremiata Dondoli, vincitrice per due anni del premio gelateria più buona del mondo: gusto “crema di Santa Fina” allo zafferano e pinoli e lo “Champelmo” al pompelmo rosa e spumante di Vernaccia, alcune delle creazioni più famose da assaggiare!

  • Non mancate di programmare una degustazione di vini della zona. La Fattoria San Donato è un’ottima scelta se volete personalizzare la vostra esperienza, assaggiare le loro Vernaccie abbinate a piatti tipici, concludendo con Vinsanto e Cantucci. (assolutamente da non perdere i Pici al sugo!)

Volterra, a poca distanza da San Gimignano, è un piccolo gioiello toscano di origini etrusche poi passata in mano all’egemonia romana.

Perdersi tra le vie è il miglior modo di visitare la città: il Duomo, l’antico teatro romano, il Palazzo dei Priori, le botteghe di alabastro e il paesaggio collinare che lo circonda vi faranno innamorare.

Artigianalità italiana

Alab’arte   è una bottega artigiana di scultura di alabastro, spesso scelta per la sua unicità come location di film e documentari. Situata vicino al museo Etrusco organizza su prenotazione dimostrazioni pratiche che vi mostreranno il vero volto dell’artigianalità, un’esperienza bellissima per grandi e piccini.

A circa un’ora di distanza dai due borghi sopra citati le città d’arte di Firenze, Siena, Pisa e L’abbazia di San Galgano.

 

L’abbazia cistercense costruita intorno al 1220 godette di grande splendore per 100 anni a cui seguì una lenta decadenza fino al crollo del tetto, creando quello che oggi è uno dei luoghi più suggestivi della zona.    Con una breve passeggiata dall’abbazia si raggiunge l’Eremo, costruito proprio dove San Galgano infisse la sua spada nella roccia, ancora oggi conservata dentro una teca di vetro.

 

 

DOVE DORMIRE

Il Podere Ripi a Ulignano di Volterra è un antico casale sapientemente ristrutturato, un perfetto mix tra casa coloniale e residenza moderna che vi stupirà per la cura nei dettagli e per il paesaggio in cui è ubicata. 

Il nostro consiglio è quello di prenotare tutti e tre gli appartamenti in compagnia di familiari o amici: potrete sfruttare a pieno gli spazi comuni in totale riservatezza godendovi in piena libertà lo spettacolo del paesaggio circostante. (Parola di chi, scambiandosi sguardi increduli seduti sulla terrazza, ha atteso ogni sera il magnifico spettacolo dei tramonti senza rimanerne mai delusi!)

 

 

Qui troverete a disposizione un barbecue, la bio piscina, il profumo della lavanda del giardino, le altalene, il tappeto elastico, il tavolo da ping pong e il calcio balilla: sarà difficile decidere di lasciare il podere per visitare i dintorni!

 

 

La Fattoria di San Donato, oltre ad organizzare degustazioni, offre alloggi arredati con mobili d’epoca dotati di tutto il necessario. Ristorante tradizionale e piscina panoramica sulle colline, i suoi punti di forza.

Leggendo di casali tra le colline e spunti per itinerari da scoprire nella nostra bella Italia, quante di voi hanno già in mano il calendario per iniziare a “curarsi” con un nuovo viaggio?

 

Chiara Pilla
Mamma,  lavoratrice e viaggiatrice per passione. Nella natura mi sento a casa e cerco di tornarci ogni volta che posso. Potete seguire i miei viaggi anche qui

 

 

Top

Segnala un’attività

    Do il consenso ai fini commerciali.
    Ho letto la normativa sulla privacy