Mum Loading

Mum's Life

Dimmi che famiglia sei, e ti dico il cucciolo più adatto a te

27/04/2021

Avete voglia di allargare la famiglia? Avete deciso di accogliere in casa vostra una cagnolino? Allora seguite i consigli della mamma cinofila per fare la scelta giusta!

Spesso mi viene chiesto: ma esiste la scelta del cucciolo giusto? La risposta è sì: se fatta in maniera consapevole!

I cani, soprattutto quando sono cuccioli, sono tutti belli. Come si fa a scegliere? Quando però si prende la decisione di allargare la famiglia anche con un amico a quattro zampe, non bisogna farsi guidare dall’amore per zampine e musetti che inteneriscono, ma bisogna tenere ben presente alcune caratteristiche che sicuramente fanno la differenza.

Ecco allora, se anche tu hai deciso di accogliere in casa un nuovo componente della famiglia, leggi attentamente questo articolo perché ci sono consigli che devi tenere bene a mente.

DIMMI CHE FAMIGLIA SEI!

State per diventare genitori, e non vedete l’ora di dare amore!

Se sei una mamma in dolce attesa, il mio consiglio è: aspetta! Diventare mamma è un momento magico, bellissimo ma indubbiamente molto impegnativo. Lo stesso impegno che richiede un neonato però lo richiede anche un cucciolo, quindi è meglio se concentri tutte le tue energie sul tuo bambino e aspetti di esserti assestata prima di iniziare una nuova avventura con un cagnolino per casa. Questo vale anche se, in passato, avete già avuto cani! Meglio pazientare un po’ , ma per essere poi presenti al 100% nella vita del vostro amico peloso!

 

Siete una famiglia con bambini!

Se avete scelto di allargare la famiglia con un cucciolo perché i vostri figli non vedono l’ora di avere un amico peloso con cui giocare assieme, il primo consiglio che vi do è: assicuratevi che il cucciolo abbia vissuto almeno 90 giorni con la sua mamma e i suoi fratelli prima di portarlo a casa. Questo è importantissimo perché, in caso contrario, il cane potrebbe soffrire di disturbi comportamentali come:

 

  • Ansia da separazione

  • Mancata socializzazione intraspecifica: ovvero quando il cucciolo non riconosce i segnali che emettono gli altri cani per una corretta comunicazione. Comunicando male rischia di mordere o essere morso

  • Eccessiva paura dell’ambiente circostante: rumori forti, macchine, persone, bambini

 

QUAL E’ IL CUCCIOLO GIUSTO?

Ad ogni famiglia il suo!

Prima di andare a prendere il vostro cane, infatti, è bene che studiate le razze e le loro doti estetiche e caratteriali perché è importante trovare un cucciolo che sia affine a noi e al nostro stile di vita. Vi faccio qualche esempio.

Siete una famiglia “sprint”?

Se siete una di quelle famiglie a cui di star fermi proprio non piace; una famiglia che adora uscire a passeggiare o ama fare sport e stare all’aria aperta, allora sicuramente tra le razze che sicuramente possono trovarsi bene con voi ci sono: labrador, golden retriver, pastore australiano, weimaraner.

Siete una famiglia “easy”?

Se invece siete una di quelle famiglie che amano la vita tranquilla, preferiscono stare a casa e godersi la pace del proprio giardino e magari, qualcuno dei componenti, è sempre a casa anche per lavoro, allora è il caso di optare per delle razze che non necessitano di molto moto: bulldog francese, bulldog inglese, cavalier king, maltese bovaro del bernese.

 

Siete una famiglia “sempre fuori”?

Oggi tutti noi conduciamo vite super frenetiche, quindi anche questo deve essere messo in conto quando si decide di accogliere un amico a 4 zampe in famiglia. Quanto tempo stiamo a casa?  Scegliete quindi la razza giusta, ci sono quelle più adatte a passare tanto tempo sole altre meno. Ma soprattutto sappiate che un cucciolo ha bisogno di tantissime attenzioni, soprattutto all’inizio: quindi prendetevi dei giorni di ferie nel momento in cui lo portate a casa, ricordandovi che non può passare molte ore solo nei primi mesi!

Cercate di capire quello che cercate in un cane, prima di sceglierne uno. Se siete una famiglia che ama la vita sociale, e avere sempre amici e parenti a casa, meglio evitare un maremmano o un rottweiler che, per loro natura, sono poco inclini all’ospitalità. Meglio puntare su razze come un lagotto o un cockapoo, per esempio, che adorano essere accarezzati!

 

Ricordatevi: non esistono cattive razze, ma solo cattivi metodi educativi.

 

Altri consigli utili

 

  1. La razza deve essere coerente anche con lo spazio che avete a disposizione: siete attive ,ma vivete in appartamento? Cercate una razza mediamente attiva! La razza che vorreste ha bisogno di più o meno spazio! Questo è un punto da non sottovalutare

  2. Se decidete di optare per un meticcio, cane di canile, del sud cerchiamo sempre di capire la sua storia fino al momento in cui le nostre strade non si sono incrociate! Importantissimo è anche avere una vaga idea di che incroci sia, per avere una previsione purché vaga di che tipo di cane crescerà con i nostri figli!

  3. Prima di avventurarvi nella scelta di  nuovo membro peloso in casa ,capiamo se tutti i membri della famiglia , compreso nostro marito sarà collaborativo nella gestione  quotidiana del cane, se trova già delle scuse è meglio che riflettiate bene se prenderlo perché è un impegno in più per noi mamme , già oberate da mille impegni

  4. Siete sicuri che riuscirete a mantenere le spese? Fatevi due conti in tasca  perché poi le spese aumenteranno (veterinario, dog-sitter, educatore, attrezzature, ecc..)

  5. Scegliete due o tre cuccioli che piacciono prima di tutto a voi mamme rispondendovi a tutti questi punti sopra elencati in modo positivo , solo allora  mostrateli  ai vostri bimbi e scegliete il cucciolo che più vi piace!

Spero che questo mio primo articolo possa esservi stato d’aiuto. Ora aspetto le vostre domande. Avete bisogno di consigli sulla gestione dei cani in famiglia?

 

Federica Sgarbarossa,
Mamma Cinofila

Top