Mum's Life

Come accrescere l’autostima nei nostri figli: ecco i 5 modi per farlo!

08/01/2021

Avere una forte autostima ci permette di superare le difficoltà, di ritrovare la motivazione dopo una sconfitta e ci regala forza e sicurezza nelle nostre risorse. Noi lo abbiamo imparato magari con l’esperienza, ma come insegnarlo ai più piccoli?

Quante volte si sente parlare dell’importanza dell’autostima.

Come mai?

Provate a pensare mums ai momenti in cui vi sentite bene nella vostra pelle, quando vi sentite motivate, cariche, piene di energia e sicure di voi stesse.

E poi provate invece a soffermarvi su quei momenti in cui vi sembra di non farcela, vi sentite sbagliate e non trovate la forza di reagire.

Ecco. Avere una forte autostima vi permette di superare le difficoltà, di ritrovare la motivazione dopo una sconfitta e vi regala forza e sicurezza nelle vostre risorse. 

È l’ingrediente che maggiormente contribuisce al vostro benessere e alla vostra serenità.

Come fare per lasciare ai vostri piccoli un’eredità così importante? Il dono che permetterà loro di vivere al meglio la loro vita?

Eh, sì. Perché riguardo all’autostima dei nostri figli abbiamo una grande responsabilità!

Niente panico però.

È una grande responsabilità ma con le giuste attenzioni potrete raggiungere il vostro obiettivo.

Partite come sempre da voi e da queste consapevolezze:

  • Cominciate dalle vostre aspettative. Nei momenti difficili imparate a gestire la vostra frustrazione nel vedere il vostro piccolo in difficoltà. E quando riesce in qualcosa non partite a costruire castelli sul suo futuro. Rimanete coi piedi per terra.

  • Puntate sull’empatia. Sia nei momenti positivi sia in quelli negativi cercate di vivere le esperienze dal punto di vista del vostro piccolo. Facendo così riuscirete a dargli sicurezza.

  • Non cadete nell’errore di assolutizzare i singoli momenti. È nocivo sia drammatizzare una scivolata sia enfatizzare un successo. Date il giusto peso alle esperienze dei vostri cuccioli e concentratevi su di loro.

Ecco. Partendo da qui si comincia con l’atteggiamento giusto.

E in pratica?  Come gestire al meglio le diverse situazioni?  Cosa è giusto fare e cosa invece è meglio evitare?

Come fare i genitori in modo costruttivo

Eccovi alcuni consigli pratici per stare accanto ai vostri figli in modo costruttivo:

  • Quando vengono presi dallo sconforto non drammatizzate. Se in quei momenti la loro fiducia nelle proprie capacità subisce un piccolo cedimento quello di cui hanno maggiormente bisogno è la vostra vicinanza fatta di coccole, di comprensione, di parole che motivino e stimolino.

  • Quando invece vi regalano i loro successi con entusiasmo e con gioia date loro soddisfazione. Condividerli con voi per loro è gratificante e così importante perché sanno che ci siete sempre, anche quando non va come vorrebbero. Rafforzate quindi i loro sentimenti e gioite insieme a loro.

  • Aiutateli a diventare autonomi e sicuri delle proprie capacità lasciandoli liberi di sperimentarsi e di sbagliare, non sostituendovi a loro ma restando al loro fianco in modo che siano consapevoli che se ne avranno bisogno potranno contare su di voi.

  • Per arrivare a questo proponete loro i giusti stimoli che sono fatti, di esperienze a contatto con la natura, di relazioni e di gioco libero coi loro coetanei, di litigi e di paci fatte, di piccole sfide da affrontare con serenità.

  • Cercate di basare il vostro rapporto sullo scambio, sull’ascolto, sulla condivisione di emozioni e di esperienze. Evitate invece: da un lato i giudizi su di loro come individui e concentratevi piuttosto sulle loro azioni; dall’altro i confronti coi fratelli, coi compagni, con voi stessi, che invece di essere uno stimolo portano a senso di inadeguatezza e a ansia da prestazione.

Sembra un’impresa davvero ardua ma non è impossibile.

È davvero importante che facciate del vostro meglio per porre delle solide fondamenta all’autostima dei vostri figli. E che evitiate il più possibile di diventare per loro un ostacolo invece che un trampolino.

Come fare? Il trucco c’è, ponetevelo come obiettivo!

Sta nel vivere il vostro ruolo di genitori in modo costruttivo e nel trovare un giusto equilibrio: tra lo stare loro vicini e lasciarli invece andare; tra il comprenderli e spronarli quando serve; tra il supportarli e renderli contemporaneamente autonomi.

Eh, sì… È importante essere con e per loro e non al posto loro!

5 modi per accrescere l’autostima dei nostri figli

Quindi? Vediamo insieme i 5 passi verso l’autostima dei vostri figli? Eccoli:

  1. Quando non va, non fatevi prendere Voi dalla Vostra frustrazione legata alle Vostre aspettative deluse, tirate fuori la forza per essere la spalla su cui loro possano appoggiarsi.

  2. Quando invece va, accogliete la loro felicità e condividete con loro la vostra soddisfazione (stando attenti che le lodi e i complimenti non siano un’abitudine superficiale e casuale ma che siano riferirti a specifici successi).

  3. Rendete la loro vita ricca di stimoli e di sfide alla loro portata. In questo modo avranno la possibilità di mettersi alla prova e di sentirsi all’altezza.

  4. Evitate di giudicarli e di fare confronti. Le categorie incastrano in un’immagine da cui è difficile discostarsi.

  5. Ricordatevi che i vostri occhi sono lo specchio in cui i vostri figli si rispecchiano. Più riuscite a restituire un’immagine positiva, fiduciosa e rassicurante più loro riusciranno a credere in loro stessi.

È vero. Non è banale!

Ma nessuno pensa che fare un buon lavoro come genitori sia una passeggiata.

Per quanto riguarda l’autostima dei nostri bambini forse dobbiamo principalmente vederci come i loro più fedeli alleati e come i loro tifosi più accaniti!

Vedrete che sarà un buon modo per cominciare!

 

Vera Lelli

Pedagogista // Parole tra mamme – sostegno alla genitorialità

Top

Segnala un’attività

    Do il consenso ai fini commerciali.
    Ho letto la normativa sulla privacy