Mum Loading

Beauty & Wellness

Beauty has no age: siamo pronte ad accettare il tempo che passa o ci nascondiamo dietro i “filtri” social?

25/02/2021

La nuova generazione ha lanciato una tendenza: le occhiaie! Ebbene sì mamme, i segni del tempo e della stanchezza sono diventati cool. Ma noi siamo davvero pronte ad accettare l’età che avanza con consapevolezza?

Stavate per pubblicare delle stories sul vostro profilo Instagram ma … alt! Aspetta un attimo che cerco un filtro che queste rughine qui intorno agli occhi non sono proprio il massimo eh!

Avevate appuntamento per l’oramai tradizionale riunione via Zoom e … aspetta che mi sistemo dove c’è la luce migliore – stile Barbarba D’Urso – così non si nota proprio tutta la mia stanchezza.

Insomma mums, nell’epoca in cui gli schermi blu di smartphone e pc sono diventati un prolungamento del sé, come uno specchio malefico che ci segue notte e giorno no-stop, pare che stiano aumentando le richieste di piccoli “ritocchini” estetici per andare a cancellare, dove si può, i segni del tempo che passa … e – ammettiamolo – il 2020 sembra che ce ne abbia lasciati addosso cinque in più, di anni!

Eppure, care mums, che abbiate valutato l’idea di un ritocchino estetico oppure siate diventate esperte in magheggi di filtri o punti luce, sappiate che siete decisamente controtendenza. Ebbene sì, avete letto bene: non siete al passo con i tempi perché la Generazione Z (per intenderci ,la generazione dei tiktoker) ha decretato che le occhiaie e i segni di imperfezione del viso sono cool! Così cool che se non si hanno, si creano con un trucco ad hoc!

Tanto che Danielle Marcan, make up artisti da 15milioni di followers, ha pubblicato un tutorial su come ricreare le borse sotto gli occhi un video che ha raggiunto quasi 70mila visualizzazioni!

Follia? Nuove generazioni? Giochi e tendenze anti-noia causati dal troppo tempo in lockdown e semi lockdown? Non sappiamo nemmeno noi darvi una risposta, ma il tema ci ha fatto riflettere su parecchio e così – come sempre – abbiamo deciso di chiedere anche la vostra opinione!

Beauty has no age! Il tempo che passa: va nascosto o accentuato?

Qualche settimana fa ci eravamo messe a nudo attraverso un’intervista, da donne e mamme esattamente come voi, per parlare di come viviamo noi in primis il tempo che passa.

Se ve lo siete perse, potete leggerlo qui.

Un articolo che avete apprezzato moltissimo (grazie!). Ma dopo la recente scoperta che le occhiaie possono essere un vezzo, e non più un difetto, ci siamo fatte una domanda: ma tutti questi influencer body positive sono realtà o è solo la nuova tendenza acchiappa like dei social?

Insomma, noi mums – che le occhiaie e le rughe ce le abbiamo per davvero – accettiamo consapevolmente il tempo che passa oppure  cerchiamo di camuffarlo come possiamo?

Al nostro sondaggio, fatto qualche giorno fa sul nostro profilo Instagram, vi siete spaccate a metà: il 50 % di voi ha affermato di accettare senza problemi i propri difetti e i segni del tempo che passa e, l’altra metà invece si è detta Pro all’uso – ma non abuso – dei filtri.

Infatti, in tante ci avete scritto che i filtri messi a disposizione dai social non sono proprio da bannare se usati con un po’ di moderazione: no a ciglia finte e make up palesemente artefatto, sì a quelli più naturali o a quelli giocosi, come glitter, emojii o cartoon!

Diamo i numeri: 18-40-60! Come eravamo, come siamo e come saremo.

Alzi la mano chi tra voi, da ragazza, è andata a letto a dormire almeno una volta senza struccarsi. E sì, siamo in tante ma si sa, a 18-20 anni, non ci si pensa più di tanto: la vita era fatta d’altro. Superati i 30 una comincia a farci più caso, a scegliere con più cura le creme e i prodotti di bellezza da utilizzare e forse, è proprio questo il periodo in cui noi donne e noi mamme iniziamo a crearci una vera e propria beauty routine. Ma a 60, come saremo? Ve lo siete chieste? Come vi immaginate?

Il nostro viso è un po’ il nostro biglietto da visita ma anche quello più esposto al tempo che passa. Sul nostro viso c’è tutto: l’età, la stanchezza, le emozioni, il freddo, il caldo, il trucco, lo stile di vita, lo smog …. Come ve ne prendete cura? Vi preoccupa l’invecchiamento oppure accettate consapevolmente i segni degli anni che corrono veloci su di voi senza troppo timore?

Anche in questo caso abbiamo scelto di sentire anche la vostra opinione e vogliamo condividere anche qui, alcune delle risposte che ci hanno particolarmente colpite.

“Non è importante essere belle e perfette a tutti i costi, ma prendersi cura di se stesse è un gesto che dobbiamo a noi in primis, che ci rende più orgogliose e sicure – scrive mamma Viviana – Io sono pro-filtro a patto che sia un pochino spiritoso, tipo brillantini o tocchi di luce, un modo per giocarci su”.

E se, prima della pandemia, i social sembravano essere il regno del ‘tutto è perfetto’ e dove non si vedevano mai mamme e neo mamme fuori posto ora le cose stanno cambiando, forse complice proprio anche il Covid che ha costretto tutti a trascorrere più tempo davanti agli schermi: stiamo entrando nell’epoca in cui l’Essere vincerà finalmente sull’Apparire?

“Adoro questa Generazione Z, che si mostra per quello che è, che non insegue il successo a tutti i costi ma la qualità della vita, che è attenta alla sostenibilità – ci scrive mamma Daniela – noi abbiamo solo da imparare da questi ragazzi che cercano di non commentare gli errori dei genitori. Grandi! Chissà che generazione sarà quella dei miei figli…”.

Già, chi sa come saranno loro da grandi … e noi, con qualche anno e “segno di vita” in più!

 

 

Melissa Ceccon

Responsabile editoriale – Mumadvisor

In collaborazione con Rilastil 

 #agelessbeautychallenge #agelessbeauty #beautyhasnoage

Top