Mum Loading

Mum's News

Assegno Unico 2022: pagamenti da marzo. A chi spetta e come fare domanda?

06/12/2021

Torniamo a parlare di nuovo, insieme al nostro avvocato, di Assegno Unico per le famiglie con figli: da marzo 2022 è possibile richiederlo. Quali sono i limiti? A chi spetta? In caso di genitori separati, come funziona? 

 

Una mamma ci chiede

Caro Mumadvisor,

ultimamente si è tornati a parlare dell’assegno unico che verrà corrisposto dal 2022 alle famiglie con figli. A tal proposito, vorrei chiederVi innanzitutto quali saranno le modalità di presentazione della richiesta; in secondo luogo, vorrei sapere se ci saranno delle regole particolari nel caso di genitori separati.

Grazie,

 

L’avvocato risponde

Avevamo già parlato nel nostro articolo dello scorso aprile dell’assegno unico e universale per i figli a carico (rileggi qui), proposto dal Ministro per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti; ora è bene tornare sul tema dell’assegno unico, in quanto la proposta di aprile è stata recentemente approvata dal Consiglio dei Ministri ed entrerà in vigore da marzo 2022.

Con la previsione di un assegno unico in favore delle famiglie, lo Stato intende sostenere tutti i nuclei familiari con figli a carico, da quelli più bisognosi a quelli più benestanti, mediante la corresponsione di un contributo a cadenza mensile che andrà a sostituirsi a tutti gli altri contributi attualmente erogati, quali per esempio il Bonus Bebè, il premio alla nascita e le detrazioni Irpef sui figli a carico.

In particolare, l’assegno sarà corrisposto alle famiglie per ogni figlio a partire dal settimo mese di gravidanza fino al compimento dei 21 anni.

L’importo erogato varierà a seconda della composizione del nucleo familiare e dell’ISEE.

Sono stati previsti solo due limiti: le famiglie con ISEE al di sotto dei 15.000 euro beneficeranno del massimo dell’importo, mentre le famiglie con ISEE superiore ai 40.000 euro potranno beneficiare dell’importo minimo. In ogni caso, tutte le famiglie potranno accedere al beneficio dell’assegno unico, previa presentazione dell’apposita domanda.

Il contributo avrà un importo compreso tra i 50 ed i 175 euro; per ogni figlio successivo al secondo è prevista una maggiorazione che va da 15 a 85 euro mensili. Se il figlio ha raggiunto la maggiore età, l’importo verrà ridotto e sarà compreso tra i 25 e gli 85 euro.

È prevista una particolarità per i figli portatori di handicap: in particolare, si avrà una maggiorazione pari a 105 euro (sempre mensili) in caso di non autosufficienza, a 95 euro mensili in caso di disabilità grave e a 85 euro in caso di disabilità lieve.

Veniamo ora al tuo quesito: come si presenta la domanda per poter beneficiare dell’assegno unico?

La domanda per il riconoscimento dell’assegno dovrà essere presentata a partire dal 1° gennaio 2022 tramite la sezione dedicata sul sito dell’INPS (www.inps.it). In alternativa, gli interessati potranno anche recarsi presso gli istituti di patronato. L’assegno sarà riconosciuto a partire dal mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Come verranno erogate le somme?

L’assegno verrà corrisposto mediante accredito su IBAN oppure con bonifico domiciliato (servizio di pagamento offerto a tutti i correntisti di Poste Italiane).

Cosa accade nel caso di genitori separati?

In linea teorica, l’assegno viene corrisposto in favore del genitore che per primo presenta la domanda all’INPS. In pratica, però, è possibile chiedere che l’importo venga erogato ad entrambi i genitori nella misura del 50% ciascuno, purché entrambi siano d’accordo. Altrimenti, in caso di affidamento esclusivo, le somme verranno corrisposte al genitore affidatario.

In ogni caso, bisognerà aspettare che vengano emesse delle apposite circolari dell’INPS che facciano luce sul punto e che prendano in considerazione tutte le particolarità; si tenga presente che quanto pattuito con gli accordi di separazione o con la sentenza di divorzio resta sempre vincolante tra gli ex coniugi.

 

 

Laura Citroni

Avvocato con studio a milano. La trovate sul sito www.slcx.it nel quale è presente anche un blog che tratta questioni giuridiche spiegate in modo semplice e chiaro. È mamma di Alice e Filippo. Su Instagram la trovate con @la__liki

Top