Green Life

8 cose da fare (e che forse non sapete) per iniziare un stile di vita davvero green

29/04/2021

Tutte noi ormai sappiamo quanto sia importante ridurre la nostra impronta sul Pianeta. Ma per vivere in maniere eco-sostenibile, veramente, cosa serve? Ci siamo affidate ad una mamma, green dalla nascita, che ci accompagnerà passo passo dentro questo mondo pieno di cose da scoprire. Pronte?

Oggi si sente moltissimo parlare di tematiche green: siamo tutti consapevoli che la salute del nostro Pianeta è messa a dura prova. Prendersene cura, può sembrare una missione impossibile, ma in realtà, bastano veramente piccoli gesti quotidiani che – se fatti bene – da ognuno di noi, può sicuramente migliorare di molto la soluzione.

Purtroppo, lo stile di vita “green” a volta viene preso solo come una moda da seguire oppure, erroneamente si ha la convinzione che solo per che si acquistano oggetti “green” si diventa persone attente all’ambiente. 

Non è così.  

Io sono una donna e mamma green “per nascita”, nel senso che sono cresciuta in una famiglia che mi ha sempre trasmesso il concetto di essere cosciente, dal fare la raccolta differenziata a non sprecare troppa acqua quando lavo i piatti.

Ormai tutte voi  sapete quali sono le basi per avere uno stile di vita con il minor impatto ambientale possibile.

Ma quante davvero conoscono i migliori trucchi per rispettare l’ambiente e risparmiare? 

Dovete sapere che alla base della filosofia green c’é  uno stile di vita semplice e low cost.

Non comprare cose non necessarie, il segreto é chiedersi sempre : ne ho davvero bisogno? Comprare cose inutili ma green non ci rende più green, anzi. 

Ormai ogni  pubblicità ci invoglia a comprare prodotti ecologici, biologici, biodegrabili, ci fanno credere che abbiamo bisogno di tutto, che senza quei prodotti non siamo abbasta “green”.

Errato.

Noi sbagliamo ad ascoltarli, meno compriamo e più autoproduciamo, dai saponi,  cibo,  pane, candele, decorazioni, vestiti, conserve piu siamo davvero “green”.

Ho raccolto  per voi  8 tips  essenziali per essere green che forse non sapete ancora. 

I CONSIGLI PER VIVERE GREEN

  1. Avete mai sentito parlare dei prodotti per la cura personale solidi? Parlo di shampoo, balsamo, esfoliante, crema e dentifricio? Qui potete trovare ottimi prodotti, come anche le pastiglie di detersivi per la casa o  i prodotti sfusi che si trovano in molte erboristerie. 

  2. Sapete che per pulire il fornello, ma anche sgrassare e scrostare il bruciato dalle pentole l’aceto di vino bianco é imbattibile? Se poi lo mescolate al bicarbonato diventa una bomba, nel vero senso della parola, nel momento di unirli fate attenzione, superato il momento vulcano la miscela é super potente  anche per pulire i tubi di scarico. 

  3. Sicuramente avete sentito parlare dei pannolini lavabili, sono impegnativi é vero, ma pensate a quanti pannolini accumulate ogni giorno, pensate a quante mamme conoscete che fanno la stessa cosa, pensate poi che i pannolini non sono riciclabili. Se volete fare qualcosa in più che lasci un mondo migliore ai vostri figli, procuratevi almeno 10 pannolini lavabili. Pensate poi che ogni settimana spendete 10/20 euro di pannolini, significa più di 50 euro al mese che in 3 anni sono 1800 euro. Con i pannolini lavabili spendereste sui 200 euro  in tutto (se taglia unica). In caso vogliate trovare un compromesso, potete usare pannolini lavabili e pannolini biodegradabili per esempio di notte.  Le marche che vi consiglio, migliori secondo me in qualità e prezzo sono  Eco By Naty  e PiccolOrganics

  4. Avete mai notato quanta plastica ruota intorno ai nostri baby? Tra giochini, ciucci, sonagli, giochini.  Esistono gli stessi prodotti fatti in legno, bamboo o bioplastic ricavata dalla canna di zucchero, come questo  camion giocattolo ma ci sono anche set di piattini, trattori, paletta secchiello etc. Per non parlare del momento della pappa: io, fin da subito, ho acquistato un set in bamboo che tutt’ora dopo 2  anni é ancora funzionale. Con il bamboo i bambini possono sperimentare anche la fragilità abituandosi ai piatti degli adulti come predilige Montessori e spesso nei set é presente il bicchiere che sempre in linea con Montessori si può offrire fin da inizio svezzamento. Guardate per esempio quanto è bella questa ciotola in legno con ventosa! 

  5. Amate fare la colazione al bar? Potete farlo aiutando a ridurre lo spreco alimentare con l’applicazione TooGoodToGo  prenotando il vostro pacchetto alla vostra pasticceria preferita tramite l’app: alla sera passerete a ritirare una box con i prodotti invenduti ad un prezzo simbolico. Da scaricare! 

  6. Se davvero volete diventare green mum, comprare a km 0 dai fruttivendoli o dalle aziende agricole vicine a casa e portatevi i vostri sacchetti di rete o di stoffa. In molte città ci sono poi aziende agricole che fanno consegna a domicilio di casse con i prodotti di stagione. A Lucca, dove vivo io,  ad esempio c’é la Cooperativa Calafata . A Milano, c’è una realtà simili come BabacoMarket e a Roma AmbientoBio.

  7. Quando fate la spesa al supermercato, portatevi i vostri sacchi, cercate di prediligere confezioni in vetro, in carta o sfusi , una volta a casa organizzate frigorifero e credenza con barattoli di vetro, anche riciclando quelli della marmellata, del tonno, delle olive etc. Non c’è niente  più green che riutilizzare. 

  8. Avete mai sentito parlare delle coppette mestruali? Sono la soluzione ottima per non creare rifiuti ed essere lavata in modo rapido vi lascio qui un esempio. In caso la coppetta vi faccia troppa impressione ci sono anche per noi gli assorbenti lavabili della stessa forma di quelli tradizionali. 

Probabilmente già mettete in atto alcuni di queste tips nella vostra routine. 

Questa rubrica vuole accompagnarvi ad entrare in una prospettiva green nel dettaglio, che questa filosofia di vita  vi diventi amica e non possiate più farne a meno, perché infondo prendersi cura del Pianeta è come farlo del giardino di casa. 

 

 

Kyra Castello
Antropóloga e viaggiatrice, da sempre seguo uno stile di vita sostenibile che si é solidificato con la residenza in Mozambico. Appassionata di outdoor education, credo fermamente che la natura debba essere osservata e ci debba ispirare per vivere ogni giorno ad un ritmo più naturale

Top

Segnala un’attività

    Do il consenso ai fini commerciali.
    Ho letto la normativa sulla privacy